HOME

 

 

MUSEI DI GUERRA DELLA LINEA GUSTAV

 

 

La parte più difficile e sanguinosa della campagna di Italia si svolse intorno alla  linea Gustav,  in realtà una serie di linee fortificate che i Tedeschi difesero strenuamente dall’ottobre del 1943 fino al maggio del 1944 quando si ritirarono ordinatamente per non essere annientati dagli eserciti alleati 

La linea si arroccava sui monti dell’Italia centrale, dal Tirreno dalle foci del Garigliano fino all’adriatico  ad Ortona ed ebbe il suo punto focale a Montecassino. La battaglia che divampo per 10 mesi coinvolse purtroppo  anche  le popolazioni locali  Restarono sul terreno molti materiali di guerra che in seguito furono talvolta  riusati a scopi domestici. Da alcuni anni essi sono stati raccolti, classificati, organizzati in musei di guerra sparsi in tutto il territorio, in particolare a Ortona, S. Pietro Infine, Montelungo, Castelforte,   Rocchetta al Volturno 

 

 Presentiamo questo ultimo che è molto ampio e completo

 

 

 

 

 

 

 vi sono  divise militari indossate da manichini: qui soldati tedeschi  

 

 

 

 queste divise di ufficiali tedeschi:  

 

 

 

 

soldati italiani:

 

 

 

cappellano militare :

 

 

 

 

 addetto alle comunicazioni: 

 

 

 

 ospedale da campo :

 

 

 

 

 

 raccolta di armi individuali :

 

 

una raccolta di baionette:

 

 

 

 

 

 

 

 

 le terribili mitragliatrici: 

 

 

 artiglieria leggera:    

 

 

un mortaio:    

 

 

 

le micidiali bombe lanciate dagli aerei :      

 

 

 un piccolo aereo da ricognizione:      

 

 

 la leggendaria jeep :    

 

un autocarro da trasporto truppe:

 

 

 

il corredo personale del soldato:  

 

 

 

 

 FINE